.
Annunci online

LuceLunare
Ogni STOP è solo un altro START
sentimenti
26 gennaio 2008
E allora litighiamo, no?
Io e la Tedesca ci conosciamo da circa - ve lo dico - tredici anni. Dato che ci siamo conosciute in un tetro corridoio di liceo a 15, lei seduta su una cattedra in fondo, io che arrivavo in scivolata tipo Tony Manero, farsi due conti sulla nostra età non sarà difficile.
Di solito, l'era del litigio, per le donne, è proprio quella. E' tutto un fiorire di matuhaidetto matuhaifatto, nell'adolescenza, e si cambiano amici manco fossero calzini. Noi no. E' una strana cosa che mi è accaduta anche con Bimba, meno con Engel (nel senso che con Engel qualche piccolo scazzo c'è stato). Noi non si è litigato. Mai.

Fino a ieri.
La telefonata è iniziata tranquilla. Poi, mentre ci scambiavamo opinioni, le opinioni hanno iniziato ad essere affilate, cattive, con tanti dentini appuntiti. I nostri toni si sono arcuati come sciabole, misti anche allo stupore di accorgersi che sì, stavamo discutendo. Non ho pianto, ma solo perchè lei mi ha preceduto. Non ho pianto, ma vedevo appannato. Il succo? La critica alle rispettive vite, che in realtà altro non è che un misto di critica e rimpianto che ognuna di noi ha fatto a se stessa ma ha rigirato - come mamma criceto coi cricetini - sull'altra. Abbiamo fatto pace a fine telefonata ma, nelle migliori tradizioni di coppia, gli strascichi si son fatti sentire.
Ho lavorato malmostosamente (perfino il Ciccio se n'è accorto), mentre lei mi mandava sms tenerelli ("purr purr zampette zampette". Giuro) e sguazzava come me in una pozza fetida di incredulità e mortificazione. Siamo state un'altra ora al telefono quando ho finito di lavorare, e poi un'altra ora e mezzo dopo cena. Proprio come una coppia. Ognuna delle due attentissima a pesare ogni virgola, ogni respiro, per non rischiare più di farsi del male a vicenda.

Ve lo dico, anche se ora non sembra: son stata male. Discutere (perchè non è stato esattamente un litigio, no, ma una brutta discussione sì) con lei mi ha scombussolata. Penso che ci sia un tempo per tutto, anche per discutere con gli amici. Perchè, quando arrivi a quasi trent'anni (olè), i litigi non vertono più sulle preferenze che dai a un'altra amica, o sul ragazzo che ti piace: vertono su come gestisci la tua vita, e come l'altra vorrebbe che tu lo facessi. Una cosa pericolosissima, in verità. Non voglio farlo mai più.

Però, c'è un lato positivo.
La Tedesca ha un senso di colpa sviluppatissimo. Aggiungete che il nostro rapporto assomiglia sempre più a un rapporto di coppia, e avrete il lato positivo.
Se la faccio sentire ancora un po' in colpa, capace che mi regala un anello con diamante.

Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. tedescaeio

permalink | inviato da LuceLunare il 26/1/2008 alle 9:22 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (12) | Versione per la stampa
sentimenti
3 gennaio 2008
Allegri propositi di inizio anno
SMS della Tedesca
"Sono in un pub. Hanno messo Secretly dopo sei anni che non la sentivo. Voglio suicidarmi col gas"

SMS mio
"Sì, ma chiudi bene le finestre, se no l'unica cosa che otterrai sarà una bolletta salatissima"


Se ora l'universo mondo ci facesse il porco favore di smettere i festeggiamenti inutili e si potesse tornare alla solita disarticolata vita di sempre sarebbe meglio.
Auguri, eh.

Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. deliridicoppia tedescaeio

permalink | inviato da LuceLunare il 3/1/2008 alle 10:42 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (3) | Versione per la stampa
sentimenti
17 dicembre 2007
Cattiveria
Mi scrive la Tedesca via sms, dicendo che più si avvicina il natale e più si sente cattiva. Mi chiede se secondo me le due cose siano correlate (ovvio che sì). E chiede di quest'andazzo dove sfocerà tutto quest'astio, questo veleno, questo fastidio epidermico, questo desiderio di estinzione (altrui).
Beh, non ho soldi nel cellulare per risponderle (cosa che mi capita spesso: mia madre mi ricarica il telefono una volta al mese, io mi sputtano tutti i soldi in tre giorni e poi sto i 27 giorni consecutivi con 20 centesimi. Non ho l'animo della formica, è evidente).
Quindi le rispondo qui:

Amore, va bene. E' meglio una sincera cattiveria individuale di una falsa felicità collettiva. E' ovvio che aumenterà, come aumenta ogni giorno il computo di quegli scampati all'evoluzione che ci tocca sopportare. Quelli che se guardano in alto, nella scala evolutiva, vedono un paramecio che gli fa ciao-ciao con la manina (che il paramecio non possiede, ma moralmente chiunque ha una manina con cui fare ciao-ciao). Quelli che ci rubano ossigeno e parcheggio. E dosi di felicità che spettano a noi (credo che la felicità sia una costante, e che quindi per averne un po' la si debba rubare agli altri. Loro, i sottoparameci, ce la fanno in totale scioltezza). Quindi odia, amore, odia liberamente. Almeno eserciti il tuo spirito critico. E poi, ti dico io in cosa si sfocia:

Nell'uso del Napalm. Sì, lo so, amore, forse è proibito dalla Convenzione di Ginevra. Ma ti assicuro che la Storia ci assolverà, e tutti ci ricorderanno come salvatrici dell'umanità in disfacimento. Una bella ripulita e VIA! si prosegue il delizioso cammino dell'evoluzione senza palle al piede o fastidiosissimi pesi morti, quei darwinianamente irrilevanti che ti infastidiscono tanto.
Tesoro, la tua amica ti ama. Ed è fiduciosa per il futuro.

Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. deliridicoppia tedescaeio

permalink | inviato da LuceLunare il 17/12/2007 alle 19:50 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (3) | Versione per la stampa
6 dicembre 2007
Gelosie
Vi avviso, questo post potrebbe urtare la vostra sensibilità e soprattutto il vostro senso dell'igiene. Fate come me, ridete, chè la muffa riderà con voi.

Entra mia madre in camera, per la buonanotte. Vede sul comò la tazza che ho usato ieri per il caffellatte. Mi guarda e mi fa
ML "Ma questa tazza sta qui da due giorni!"
Io accarezzo segretamente Celeste, la tazza che cresce e prospera nella mia stanza da sedici giorni, passata inosservata all'occhio clinico di mia madre, e mormoro
LL "Dilettante..."


Postilla
Informo via sms la Tedesca di questo simpatico siparietto e la risposta che ne ottengo non è, come forse qualcuno potrebbe pensare "Gesummmio, Luce, fai schifo, esci dalla depressione e ricomincia a curarti di tutto quello che ti circonda!", ma:

"Occhio alle gelosie. Sono tremende quando si attaccano. Tutti cocci in giro."

E ha ragione. Domani Tazza Numero Due sparirà nella lavapiatti. Su Celeste ho delle riserve, insomma, cacciare via così una creaturina cui si è dato addirittura un nome!

Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. deliridicoppia tedescaeio

permalink | inviato da LuceLunare il 6/12/2007 alle 22:37 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (6) | Versione per la stampa
sentimenti
4 dicembre 2007
Io, me e me stessa
Telefonata quotidiana (in verità è la seconda) con la Tedesca.

LL "E quindi hai paura dellla morte?"
T "Sì, tu no?"
LL "Mah, io più della malattia"
T "Eh, sì, ma anche la morte, sai la morte di persone care, la mia...non ci pensi mai?"
LL "Beh, sì, certo, càpita anche a me, certe volte mi metto a dormire e ci penso"
T "Alla morte dei tuoi cari o alla tua?"
LL "Alla mia, no? Mi metto a letto e penso che non mi sveglierò"
T "..."
(pausa)
T "Tu sei un'egocentrica terminale!"

Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. deliridicoppia tedescaeio

permalink | inviato da LuceLunare il 4/12/2007 alle 0:7 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (4) | Versione per la stampa
CULTURA
30 novembre 2007
Quark Speciale: Fauna Lunare
Ieri, per la prima volta da credo un anno, ho iniziato a mettere in ordine la mia stanza. Questa azione, molto comune e assai noiosa per la maggior parte delle persone, è per me motivo di scoperte sempre nuove e sorprendenti. Grazie al tocco artistico della ritrattista Tedesca Volante, infatti, posso mostrarvi oggi alcuni degli abitanti della mia stanza.
Partiamo dalla mia amata tazza celeste, che mi dà tante soddisfazioni, parla, cresce, prospera, studia, non risponde mai male. Ora guardatela, l'amore di mamma:


sta imparando a guidare. E c'è da dire anche che si veste con uno stile che lèvati.
Tocca ora a un tasto dolente. Degli abitanti non previsti, anzi, degli abitanti di cui ignoro precedente occupazione e funzione originaria: i Cazzilli (o Piruli). Sono piccolissimi oggetti dalle forme morbide, di vari colori e di vari materiali, che però non si capisce come siano arrivati in camera mia. Non parlano, tra l'altro, e se non impareranno a farlo entro domani li caccerò di violenza. Niente creature darwinianamente irrilevanti, grazie. Eccone uno

che applica la tecnica di Martin Luther King per protestare, ovvero la disobbedienza civile. Se non si fa crescere una boccuccia (di cui è sprovvisto, come vedete anche voi) e non inizia a venerarmi può anche scordarsi di qualsivoglia tipo di diritto. E poi, scusate, questa non è mica una democrazia.
Passiamo ora al Signore Che Aspetta il 23. Questo signore viveva nella mia precedente camera, più spaziosa ma tendente anch'essa al caos primigenio, e quando mi son spostata mi ha seguita. Non so se ho la faccia da Ragazza Che Sa Dove Ferma il 23, ma lui di qui non si schioda. Parla poco, direi, per lo più sacramenta contro l'Atac e tira per terra certi scaracchi che ci vuole la trielina e un fiammifero per scrostarli dal parquet.

Per ultimo ci sarebbe anche il Mostro Della Polvere, che vive sotto il mio letto, ma è multiforme e difficilmente permette di esser ritratto (Amico "Uh, Luce, ma che bel tappeto di lana merinos che hai!" LL "Quale tappet...oh, no! Attento! No, mostro, fermoooooo!" Mostro "BWAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAARG GNAM GNAM GNAM"...voi mi capite).

Beh, ringraziamo di nuovo la Tedesca per aver messo la sua arte a servizio della scienza e per aver garantito a queste creaturine l'imperitura memoria che meritano, e a presto con un'altra avvincentissima puntata di Fauna Lunare!

Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. deliridicoppia tedescaeio

permalink | inviato da LuceLunare il 30/11/2007 alle 16:45 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (6) | Versione per la stampa
sfoglia
  

Rubriche
Link
Cerca

Feed

Feed RSS di questo 

blog Reader
Feed ATOM di questo 

blog Atom
Resta aggiornato con i feed.

Curiosità
blog letto 1 volte

Ho appena riletto (con piacere e sofferenza): Michael Ondaatjie - Il paziente Inglese Nick Hornby - Alta Fedeltà Sono: estremamente stressata In più: continuo a perdere oggetti in giro per casa SE PROPRIO VOLETE CONTATTARMI IN PRIVATO potete scrivere a littleluna[at]libero.it Rispondo anche agli insulti, purchè cortesi
 



IL CANNOCCHIALE